Agevolazioni e Detrazioni Fiscali

AGEVOLAZIONI FISCALI SULLE RISTRUTTURAZIONI

Tra le detrazioni IRPEF previste per le ristrutturazioni edilizie, rientrano anche le spese sostenute per il rifacimento degli impianti elettrici.

Il rifacimento di un’impianto elettrico, può essere portato in detrazione dalla dichiarazione dei redditi fino al 50% del suo costo per un massimale di spesa di 96.000 euro.

Gli interventi ammessi sono meglio descritti nella guida pubblicata sul sito dall’Agenzia delle Entrate (clicca qui per visualizzare il testo integrale).

Ricorda che gli impianti elettrici, per essere riconosciuti a norma, devono essere accompagnati da una dichiarazione di conformità rilasciata dalla ditta che effettua i lavori.

Anche per tutto l’anno 2021, la percentuale della detrazione IRPEF è confermata al 50% su un importo massimo di 96.000 euro di spesa per unità immobiliare.

 

CHI SONO I BENEFICIARI?

Indipendentemente che siano residenti o meno sul territorio italiano, possono beneficiare delle agevolazioni tutti coloro che sono soggetti al pagamento dell’IRPEF.

Le detrazioni spettano anche al coniuge o al componente di unione civile o eventualmente ai familiari, purché dimostrino di essere intestatari di bonifici e fatture.

 

COME OTTENERE LE DETRAZIONI PER GLI IMPIANTI ELETTRICI?

Per beneficiare delle detrazioni IRPEF per gli impianti elettrici, è fondamentale conservare i bonifici e le fatture pagate alla ditta che effettua l’intervento. 

La detrazione maturata viene ripartita in 10 quote annuali di pari importo, conteggiate a partire dall’anno in cui viene sostenuta la spesa.

Ai sensi dell’articolo 121 del decreto-legge n. 34 del 2020 (c.d. Decreto Rilancio), è stata introdotta una importante novità per i contribuenti soggetti di imposta IRPEF.

Tutti coloro che nel biennio 2020 e 2021 sostengono spese per gli interventi di ristrutturazione edilizia hanno facoltà di:

  • scegliere di recuperare il contributo sotto forma di sconto in fattura dalla ditta che effettua i lavori;
  • cedere il credito d’imposta maturato a soggetti terzi o a intermediari finanziari come istituti bancari.

 

COSA FARE PER OTTENERE LE DETRAZIONI PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

Per ottenere le detrazioni sull’impianto elettrico è necessario eseguire tutti i pagamenti tramite bonifico bancario o postale.

Specificare nel bonifico la causale del versamento, il codice fiscale del soggetto beneficiario della detrazione e il codice fiscale del beneficiario del pagamento.

Nella compilazione della dichiarazione dei redditi, devono essere inseriti i dati catastali dell’immobile oggetto dell’intervento con gli estremi di registrazione dell’atto.

Non è più obbligatorio redigere e presentare il certificato APE (Attestato di Prestazione Energetica).

Qualora la normativa preveda l’obbligo delle condizioni di sicurezza nei cantieri, deve essere inoltre inviata una comunicazione all’Azienda Sanitaria Locale di pertinenza.

Nella comunicazione deve essere specificato il committente del lavoro, il tipo di intervento, i dati che identificano l’impresa e la data di inizio dei lavori.

 

ECOBONUS 110

L’Ecobonus 110 è una misura d’incentivazione fiscale, introdotta dal Decreto Rilancio nel maggio 2020.

L’agevolazione fiscale prevede la possibilità di realizzare determinati lavori a costo zero, purché finalizzati ad una maggiore efficienza e sicurezza delle abitazioni.

Per accedere al Superbonus è indispensabile effettuare almeno un intervento principale (denominato “trainante”).

Gli interventi trainanti devono interessare l’isolamento termico dell’edificio, la sua sicurezza antisismica o il rifacimento degli impianti termici.

Gli interventi secondari invece (denominati “trainati”) devono interessare gli infissi, le schermature solari, gli impianti fotovoltaici oppure impianti di domotica.

L’insieme degli interventi (trainanti e trainati) devono portare al miglioramento minimo di due classi energetiche dell’edificio o dell’unità immobiliare.

 

QUALI DEI NOSTRI PRODOTTI RIENTRANO NELL’ECOBONUS 110?

La realizzazione di un sistema di controllo della termoregolazione (associato ad un intervento trainante), permette l’inclusione dei dispositivi domotici.

Per accedere alle detrazioni concesse nel settore delle automazioni, i dispositivi domotici devono:

  • Mostrare i consumi energetici comprensivi della fornitura periodica dei dati;
  • Mostrare le condizioni di funzionamento correnti e la temperatura degli impianti;
  • Consentire l’accensione, lo spegnimento e la programmazione degli impianti da remoto.

 

Seguendo le presenti indicazioni possiamo ritenere idonei alla detrazione fiscale, i dispositivi smart, le automazioni domotiche, componenti di trasmissione.

 

COME OTTENERE L’ECOBONUS 110

La verifica dei requisiti per richiedere l’agevolazione al 110% deve essere realizzata da un tecnico professionista.

Il tecnico deve accertarsi che gli interventi portino al miglioramento minimo di almeno due classi energetiche.

Il beneficiario potrà successivamente scegliere l’impresa per eseguire i lavori, scegliendo di procedere in due modalità:

  • Sostenere direttamente le spese e ottenere così la detrazione al 110%;
  • Esercitare l’opzione dello sconto fino a un massimo del 100% dell’importo della fattura;
  • Cessione del credito ad altri soggetti o enti finanziatori.

I

l tecnico abilitato dovrà allegare all’asseverazione le due attestazioni di prestazione energetica (APE), sia prima che dopo l’esecuzione dei lavori.

L’asseverazione deve certificare la corretta esecuzione dei lavori, il rispetto dei requisiti tecnici, dei massimali di spesa e la congruità dei costi.

Grazie all’opzione dello sconto in fattura, il cittadino potrà eseguire i lavori gratuitamente, senza alcun esborso monetario, cedendo il credito d’imposta all’impresa.

In questo caso, l’impresa otterrà un credito d’imposta pari al 110% dell’ammontare dello sconto applicato, che potrà usare in compensazione o cedere a soggetti terzi.

 

 

NOTA BENE

Sarà responsabilità del Cliente verificare, mediante il proprio consulente, i requisiti in possesso per la corretta applicazione delle agevolazioni fiscali.

Sarà responsabilità del Cliente inoltre munirsi di tutta la documentazione di legge da fornire obbligatoriamente per assolvere in maniera assoluta agli obblighi di Legge.