L’antifurto di casa ora è Smart

L’antifurto Smart rende la tua casa più sicura

L’antifurto e le videocamere sono alla base della protezione della tua casa, soprattutto in questo periodo dell’anno dove quasi tutti siamo prossimi a partire per le vacanze o le abbiamo già trascorse.

Sia che si tratti di pochi giorni o periodi più lunghi, in vacanza o per esigenze di lavoro, non lasciare protetta la propria abitazione non piace a nessuno e spesso, purtroppo, non è sufficiente il fai da te per sentirsi al sicuro anzi, proprio nella scelta del migliore sisteme di sicurezza è consigliabile chiedere il parere di un tecnico specializzato.

Sia che si tratti di un’immobile indipendente o appartamento, sia nel caso di una ristrutturazione o nell’acquisto di nuova abitazione, la messa in sicurezza da possibili attacchi di effrazione, non deve essere mai sottovalutata.

Il punto di partenza è individuare i punti deboli della propria abitazione: ad esempio una villa indipendente ed isolata avrà dei possibili punti deboli diversi rispetto a un appartamento all’interno di un condominio, anche se la primaria attenzione da far valere sempre è, fra tutte, tenere la massima protezione delle aree di accesso (finestre, porte, porte-finestre, terrazzi o balconi e le zone garage).

Anche se potrebbe far sorridere, il primo consiglio suggerito dalle Forze dell’Ordine, è di non dimenticare mai di chiudere il portone di ingresso del proprio palazzo perchè una banale distrazione simile, è il principale deterrente per trovare persone sconosciute (non sempre venditori in cerca di fortuna) in giro per gli ambienti condominiali.

L'antifurto Smart per una casa sicura
L’antifurto Smart per una casa sicura

La sicurezza Smart

La scelta di rivolgersi ad un tecnico specializzato esperto può sicuramente essere di aiuto a valutare la scelta dei materiali e dei sistemi di protezione più idonei per la propria abitazione, evitando di avventurarsi in realizzazioni che spesso trasformano la casa in un campo minato.

Inferriate alle finestre o persiane blindate (regolamento di condominio permettendo), porte blindate dotate magari di sistemi antieffrazione, telecamere e naturalmente i sistemi di allarme sono gli attrezzi da combinare per la nostra maggiore tranquillità.

Solo dopo aver adeguato i sistemi di sicurezza fissi (tutti gli elementi fissi che fungono da barriera, come appunto porte blindate o inferriate), è sicuramente consigliabile la valutazione di sistemi di sicurezza attiva, come gli impianti di antifurto con i relativi dispositivi che si attivano al momento di una possibile intrusione indesiderata.

Parlando di sistema di allarme, esistono infinite soluzioni adatte alle più varie esigenze come per esempio, potrebbe non essere necessario mettere in protezione tutta l’abitazione, ma solo un’area specifica (la stanza dove è presente la cassaforte ad esempio).

Un esempio di antifurto di ultima generazione, efficace e adattabile, è il Kit Antifurto di BTicino.

La caratteristica più interessante è sicuramente la propria modularità, dal momento che permette l’espansione in un secondo momento, è possibile infatti avere la necessità di installare i rilevatori (da interno o esterno) soltanto in un punto della casa e valutare poi in seguito l’opportunità di inserirne anche nelle altre stanze.

Il sistema di allarme viene gestito con l’App BTicino Home Alarm e può essere integrato al sistema domotico MyHome Up oltre ad avere un collegamento diretto con le Forze dell’Ordine o in alternativa con i servizi privati di videosorveglianza e ovviamente il controllo totale tramite il proprio smartphone.

Qualora sappiate di essere particolarmente distratti e avete il timore di scordarvi di attivare l’allarme prima di uscire di casa, è possibile optare per il sistema di allarme video intelligente di Netatmo, gestibile tramite la app App Home + Security di BTicino.

Informazione molto interessante è che la presente soluzione prevede una videocamera interna intelligente con funzione di rilevamento delle persone e riconoscimento facciale, in questo modo il sistema si attiva automaticamente quando nessun membro della famiglia è in casa e si disattiva, sempre in modo automatico, quando la videocamera ne riconosce la presenza.

Completano la soluzione una sirena interna (con un allarme da 110 decibel in grado di scattare automaticamente in caso di intrusione) e sensori di apertura da applicare a porte e finestre, in grado di rilevare movimenti o vibrazioni in caso di forzatura dall’esterno. 

È bene e fondamentale ricordare, inoltre, che fino alla fine dell’anno 2021 è possibile accedere al Bonus Sicurezza, che offre una detrazione pari al 50% della spesa, per un massimo di 96 mila euro.